2009

Partecipazione al congresso IFLA (Milano, 23-27 agosto) in varie forme: con un'iscrizione effettiva, con la disponibilità di un bibliotecario-volontario presso la segreteria congressuale, con la produzione di un poster scientifico in lingua inglese e con l'organizzazione di una giornata di accoglienza ai bibliotecari di tutto il mondo interessati a visitare l'edificio storico del nostro Ateneo e le biblioteche di area umanistica.

Mostra La Biblioteca di Giovanni Vailati (31 agosto-8 ottobre). In questa occasione, la Biblioteca ha curato il sito dedicato al filosofo e al ricco fondo bibliografico presente in biblioteca. "Giovanni Vailati è, per certi aspetti, una figura anomala nel panorama della filosofia italiana tra Ottocento e Novecento. Matematico, allievo di Giuseppe Peano, aderisce a una forma di pragmatismo sovente caratterizzata come ‘pragmatismo logico’, che si ispira al pensiero del filosofo americano Charles Sanders Peirce. Pensatore asistematico, Vailati è stato assimilato a Socrate per la capacità di dialogare con i principali protagonisti della cultura internazionale. Fautore di una filosofia che si deve sviluppare in stretto rapporto con la scienza, riteneva essenziale che anche le discipline scientifiche dovessero tener conto della storia del pensiero scientifico." (tratto da Vailati, Giovanni in Il Contributo italiano alla storia del Pensiero – Filosofia (2012) di Massimo Mugnai)

Partecipazione alla Settimana Open Access, l’iniziativa mondiale dedicata all’accesso libero ai risultati della ricerca: http://www.unimi.it/news/39401.htm

Ristrutturazione degli spazi di front-office e della sala studio della biblioteca

Approvazione dell'acquisizione in dono del fondo Elvira Gandini (Giuseppe Antonio Borgese) che comprende le dispense originali del corso di Estetica tenuto dal Prof. Giuseppe Antonio Borgese presso il nostro Ateneo, negli anni accademici dal 1927 al 1931

Partecipazione della biblioteca al Gruppo di lavoro per la catalogazione delle risorse di filosofia inserite nella Biblioteca digitale

Adozione di Sebina SOL, il nuovo software per la gestione dei prestiti che ha comportato la necessità per le biblioteche umanistiche dell'Ateneo di un allineamento per quanto riguarda la durata e il numero dei prestiti, la durata per le sospensioni per i ritardatari e le altre questioni comuni