Patrimonio librario e archivistico

La Biblioteca ha un patrimonio di circa 140.000 volumi collocati a scaffale aperto e un catalogo completamente informatizzato, attraverso cui è possibile reperire tutto il materiale posseduto. Mette inoltre a disposizione numerosi strumenti specialistici che coprono a grandi linee tutti i settori relativi alla storia dall'Alto Medioevo ai giorni nostri.
Ognuna delle sezioni in cui si articola il patrimonio della biblioteca ha una parte dedicata alle fonti (bibliografie, repertori, inventari, raccolte di documenti); un’ampia copertura bibliografica è inoltre assicurata alla storia dei singoli paesi europei ed extra-europei. Un esteso settore è dedicato alla storia del Cristianesimo e delle religioni.
Di primaria importanza è il settore concernente la storia locale italiana, con particolare riguardo a quella dell'antico Stato di Milano; ugualmente rilevante è la ricca sezione dedicata alla storia delle relazioni internazionali.

La biblioteca comprende al suo interno anche il patrimonio dell’Istituto di Archivistica, biblioteconomia, paleografia e diplomatica, che è confluito nel Dipartimento di studi storici.

Da ricordare i settori che attengono alla storia del pensiero filosofico, politico e sociale e alla storia delle istituzioni politiche e amministrative, nonché quelli della teoria e storia della storiografia e della storia delle donne.

Nel corso degli anni inoltre la Biblioteca ha acquisito diversi fondi librari provenienti da collezioni private che completano ed approfondiscono le raccolte della Biblioteca su molteplici aree di interesse storico.

La Biblioteca, infine, ospita e rende accessibile il patrimonio del Centro per gli Studi di Politica Estera e Opinione Pubblica e del Centro interdipartimentale di storia della Svizzera "Bruno Caizzi".