A chi è rivolto il servizio

Il prestito a domicilio è riservato a:
  • gli studenti regolarmente iscritti a tutti corsi previsti dalla Università degli studi di Milano;
  • i professori e i ricercatori dell'Università degli studi di Milano;
  • gli iscritti ai dottorati di ricerca dell'Università degli studi di Milano;
  • gli studenti dell'Università di Milano-Bicocca e dell'Università dell'Insubria;
  • i professori e i ricercatori dell'Università di Milano-Bicocca e dell'Università dell'Insubria;
  • gli iscritti ai dottorati di ricerca dell'Università di Milano-Bicocca e dell'Università dell'Insubria
  • il personale tecnico-amministrativo dell'Università degli studi di Milano.
Sono ammessi al prestito, previa iscrizione:
  • i borsisti, gli assegnisti, i collaboratori CNR, gli addetti alle esercitazioni, i cultori della materia i cui nominativi siano inclusi in appositi elenchi forniti dal Dipartimento a cui afferiscono oppure presenti sul relativo sito web;
  • terze persone,  se sono in grado di esibire una lettera di presentazione (malleveria) rilasciata da un docente o ricercatore dell'Università di Milano e un documento di riconoscimento. Le malleverie hanno una validità massima di 12 mesi, ma possono essere rinnovate.
La direzione della biblioteca, su motivata richiesta, si riserva di ammettere provvisoriamente al prestito chi non dispone di malleveria. Tali permessi non sono rinnovabili.

Un prestito può essere concesso per interposta persona esclusivamente dietro presentazione di una delega scritta, datata e firmata, che riporti tutti i dati anagrafici del delegante e del delegato (compresi i numeri di matricola), accompagnata dalla fotocopia del documento di identità del delegante. Sia la delega che la fotocopia del documento di identità del delegante possono essere inviati anche via mail a spser@unimi.it.