Lingue e Letterature classiche

indice paragrafi

Letteratura greca


A Hellenistic Bibliography
Bibliografia elettronica dedicata alla poesia greca ellenistica e imperiale, con alcune escursioni nel campo della storia e della civiltà ellenistica e della poesia latina dell'età che va da Catullo a Properzio. La bibliografia offre informazioni utili, appare sostanzialmente priva di refusi, ma talora non risulta completa: si tratta quindi di uno strumento da usare con cautela, senz'altro valido per quel che offre, ma non esauriente.

Homerica
Il Centre d’études homériques, sotto la direzione di Fr. Létoublon, cura questo sito molto ricco di contenuti, dedicato a ‘Omero’ nel senso più lato del termine. Esso non ospita soltanto problematiche inerenti gli aspetti letterari e filologici dei poemi omerici e tematiche storiche e archeologiche relative al mondo omerico; ma presenta anche sezioni dedicate alla fortuna di Omero nel corso dei secoli, con speciale attenzione al mondo contemporaneo, attraverso una serie di suggestivi riferimenti alla letteratura, all’arte e al cinema.

Perseus

La biblioteca digitale di Perseus si raccomanda per la ricchezza dei contenuti. Per quanto riguarda i testi greci è nota la presenza sia di numerosi testi in originale e in traduzione inglese, sia di pregevoli commentari.




Letteratura teatrale della Grecia antica

The Ancient Theatre Archive
Questo sito web, curato da Th.G. Hines del Whitman College (USA), offre la possibilità di raggiungere rapidamente informazioni e immagini relative ad alcuni fra i principali teatri di età greco-romana presenti in Italia, Grecia e Turchia. L’attenzione del curatore è rivolta principalmente agli aspetti architettonici.

The Archive of Performances of Greek and Roman Drama
Fondato da Edith Hall e Oliver Taplin nel 1996, l’ Archive of performances of Greek and Roman drama della Oxford University si propone di raccogliere tutto il materiale relativo alle moderne rappresentazioni teatrali greche e latine; di compilare una storia critica di queste rappresentazioni con suddivisioni cronologiche, geografiche e, cosa più importante, pubblicare serie ricerche accademiche sull’argomento. Prima di accedere al database può essere utile consultare la presentazione del progetto a cura di Amanda Wringley

Didaskalia

Didaskalia è una rivista elettronica a consultazione gratuita che ospita tematiche relative al teatro classico con particolare attenzione alle sue interpretazioni moderne.

Introduction to Greek Stagecraft
Introduzione a carattere divulgativo, in lingua inglese e corredata di fotografie, alla scenotecnica greca.


Lingua greca

Ancient Greek Language on the Web
Il portale, curato dal prof. Marc Huys del Dipartimento di Studi Classici dell’Università di Lovanio, è interamente dedicato allo studio della lingua e della grammatica greca antica. Moltissimi sono i collegamenti con siti internet specializzati, per ognuno dei quali è offerta una succinta descrizione e un breve giudizio.

Apollonius Dyscolus
In questo sito, curato da Andreas Schmidhauser (Università di Ginevra), è possibile scaricare gratuitamente, in formato adobe .pdf, le riproduzioni integrali di alcune importanti edizioni del testo di Apollonio Discolo, il noto grammatico probabilmente vissuto nel II sec. d.C.: l’edizione aldina (1495) e quella di Bekker (1813). Il sito si raccomanda all’attenzione anche per altri materiali su Apollonio Discolo, fra i quali un’aggiornata bibliografia.

Raphael Kühner - Friedrich Blass, Ausführliche Grammatik der Griechischen Sprache
Versione digitale, completa, della celebre grammatica della lingua greca curata da R.Küner e F. Blass, tuttora indispensabile strumento di consultazione per gli studiosi della lingua e della grammatica greca.

Lessico dei Grammatici Greci Antichi
Il Lessico dei Grammatici Greci (LGGA), coordinato dal prof. F. Montanari (Università di Genova),è uno strumento di consultazione on-line per gli studiosi della grammatica e della lingua greca antica. Il contenuto è attualmente costituito da schede relative ai personaggi che hanno dato contributi di vario genere alla ricerca erudita e filologico-grammaticale nel mondo antico, ordinati alfabeticamente secondo il nome latino.

Poorly attested words in Ancient Greek (PAWAG)
Il sito contiene una banca dati di parole greche scarsamente attestate o riportate dai vocabolari LSJ e GI in modo problematico oppure scorretto.

Resources for New Testament Sources
Questo portale, curato e regolarmente aggiornato dal dr. R.J. Decker, offre una serie di utili links per lo studio del greco neotestamentario e una serie di interessanti contributi a carattere storico, grammaticale e linguistico opera del curatore.


Letteratura e filologia bizantina

Byzantine Manuscript Indices
Obiettivo di questo strumento, curato da Paul Halsall, è quello di fornire un elenco dei cataloghi di manoscritti bizantini, con indicazioni sul loro contenuto. L’elenco non è né completo né aggiornato (è apparentemente fermo al 1996): ma può comunque risultare di utile consultazione per gli specialisti.

Dumbarton Oaks Electronic Texts
Da questa pagina web è possibile scaricare gratuitamente in formato adobe .pdf alcune pubblicazioni dedicate alla civiltà, alla storia e alla letteratura bizantina a cura dell’autorevole Dumbarton Oaks Research Library and Collection di Washington DC.

Impero Romano d'Oriente "330-1453 la sua storia"
Questo portale, nato con l'ambizioso scopo di diffondere lo studio della civiltà bizantina nel suo complesso (con gli aspetti storici, politici ed economici in primo piano) e sfatare alcuni luoghi comuni a cominciare dal paradosso di una "decadenza" durata mille anni - si segnala per la possibilità di accedere ai contributi pubblicati in Porphyra, un e-journal ospitato all'interno del portale e che ne costituisce l'aspetto forse più interessante. Gli argomenti trattati negli articoli sono suddivisi in chiare rubriche, raggiungibili direttamente dalla homepage.

Suda on Line – Byzantine Lexicography
L’iniziativa, patrocinata dallo Stoa Consortium, consiste in una versione elettronica del lessico bizantino Suda (X secolo) consultabile tramite un motore di ricerca.

Translations from the Greek Christian Poets
Silloge di poeti bizantini tradotti in inglese da Elizabeth Barrett Browning (The Greek Christian Poets and the English Poets, London. Chapman and Hall, 1863). La consultazione è resa difficoltosa dalla mancata indicazione precisa dei passi tradotti e dall’assenza del testo greco, ma appare comunque interessante come documento della moderna fortuna europea di testi troppo spesso ignorati.


Filologia classica

The Archimedes Palimpsest
Il sito è dedicato al famoso "palinsesto di Archimede", manoscritto del X secolo che costituisce l'unica fonte per due opere del famoso matematico, il Metodo e lo Stomachion. Oltre a dare qualche ragguaglio sintetico sulla vita e le opere di Archimede, il sito si segnala per la ricca documentazione fotografica del manoscritto che può essere ingrandita.

Johannes Albertus Fabricius – Bibliotheca Latina mediae et infimae aetatis
Il sito offre in consultazione gratuita la riproduzione in formato immagine dell’intera Bibliotheca Latina mediae et infimae aetatis di J.A. Fabricius (Florentiae 1858-1859), uno strumento ancora prezioso per le ricerche filologiche e letterarie.

J.E. Sandys, A history of classical scholarship, from the sixth century B. C. to the end of the middle ages
Edizione digitale, sponsorizzata da Google Libri, della Storia della Filologia classica, in 3 volumi, di J.E. Sandys, un classico ancora molto utile agli studiosi della disciplina.

Alfred Gudeman – Imagines Philologorum
Versione digitale, ad accesso gratuito, della curiosa opera di A.Gudeman, pubblicata nel 1911, che offre, come è noto, una serie di ritratti di alcuni celebri filologi e studiosi del mondo antico vissuti dall’età pre-umanistica (Petrarca) sino alla fine del XIX secolo.


Storia della filologia classica

Academia Belgica - Franz Cumont
Sezione del sito dell'Academia belgica, interamente dedicato a Franz Cumont (1868-1947), celebre filologo, archeologo e studioso del mondo classico. Oltre ad alcuni contributi scientifici dedicati alla biografia e all’attività di Franz Cumont, è anche possibile consultare un database contenente la corrispondenza privata, a carattere accademico, fra lo studioso e altri colleghi.

Heritage of the Printed Book Database (HPB)
Si tratta di un database in costante crescita dedicato ai libri stampati in Europa fra il 1455 e il 1830. L’uso di questo strumento è particolarmente indicato per gli specialisti e gli studiosi della storia del libro a stampa.

Incunabola Short-Title Catalogue
Si tratta di un database internazionale dedicato ai libri stampati in Europa durante il XV secolo creato dalla British Library. Il database, comprende più di 29.000 edizioni, inclusi alcuni esemplari del XVI secolo che erano stati erronemanete retrodatati. Il record bibliografico relativo a ogni edizione è accompagnato da una scheda informativa contenente il nome dell’autore, il titolo, il luogo e la data di stampa e il formato.

Theodor Mommsen
Sito monografico, ricco di contenuti e curiosità, interamente dedicato al grande storico dell’antichità romana (1817-1903).


Filologia umanistica

Iter italicum
Versione web dell'Iter italicum di Paul Oskar Kristeller. La sua funzione è quella di sostituire il cd-rom, pubblicato nel 1995, e divenuto ormai tecnicamente obsoleto. Si tratta di uno strumento di fondamentale importanza per lo studio della Filologia umanistica.

Centro Interdipartimentale di Studi Umanistici, Università degli Studi di Messina
Sito illustrativo delle attività di ricerca del Centro Interdipartimentale di Studi Umanistici dell'Università di Messina, diretto dal Prof. Vincenzo Fera. Offre informazioni sulle pubblicazioni del Centro, sulle numerose attività culturali realizzate nel suo ambito e rende conto di alcuni progetti di ricerca attualmente in corso. Interessante la pagina dei Links, suddivisa in Siti umanistici, Biblioteche e Banche Dati.

Spolia – Journal of Medieval Studies
Nata come iniziativa di giovani studiosi impegnati in ricerche a vocazione accademica, Spolia si propone di fornire informazioni sugli studi medievali e umanistici mirando a dare risalto a notizie difficilmente accessibili, come la segnalazione di ricerche in corso, recensioni di articoli e di libri, abstracts di tesi di laurea e di dottorato. All’interno di Spolia si possono inoltre consultare alcuni contributi scientifici originali, sia inediti sia pubblicati presso riviste specializzate. 

UCLA Center for Medieval and Renaissance Studies
Sito illustrativo delle attività di ricerca del Center for Medieval and Renaissance Studies di UCLA in California, diretto dal Prof. B. Copenhaver. Offre informazioni sulle pubblicazioni del Centro, sulle numerose attività culturali realizzate nel suo ambito e rende conto di alcuni progetti di ricerca attualmente in corso. Molto interessante la sezione dedicata ai progetti, che illustra molto bene le attività del Centro, che coniugano filologia e studio storico con le tecnologie informatiche.


Letteratura latina

CSL: Corpus Scriptorum Latinorum
Curato da David Camden, questo portale offre una nutritissima serie di links (suddivisi per autore) alle migliori risorse web che offrono testi latini ad accesso gratuito dall’epoca classica fino ai giorni nostri: si tratta di un portale fortemente selettivo e dunque se ne raccomanda la consultazione. Il portale è a consultazione gratuita e presenta, ove possibile, la fonte da cui è stato tratto il testo digitalizzato.

Iconos. Viaggio Interattivo nelle Metamorfosi di Ovidio
Si tratta del tentativo di costituire un nuovo repertorio mitologico contenente sia materiale testuale sia immagini, dall'antichità al XVIII secolo. Alla base di Iconos vi è una ricerca condotta sulle Metamorfosi di Ovidio finalizzata all'individuazione, alla conoscenza e allo studio dei soggetti rappresentati nelle opere figurative. Il progetto è in continuo sviluppo, ma già ora si qualifica come uno dei più interessanti nel suo genere e presenta un sussidio di indubbio valore per lo studio degli aspetti mitologici ed iconografici del poema ovidiano.

Musisque Deoque
Si tratta dell'esito finale di un progetto PRIN avviato nel 2005 da un gruppo di università italiane che si proponeva di trasferire integralmente sul web il contenuto del cd rom Poetria Nova, pubblicato nel 2001 per le cure del prof. P. Mastrandrea e del dr. L. Tessarolo. La Banca dati contiene un repertorio di testi poetici del medioevo latino, prodotti in Europa fra il VII e il XII secolo, cui è stato unito un archivio di testi poetici di età arcaica e classica. L'arco cronologico complessivo, con lacune, va da Livio Andronico (204 a.C. circa) a Alberto de Stade (1204 d.C.).


Lingua latina

Lewis and Short Latin Dictionary
Questo strumento, messo a disposizione da Perseus, consente la consultazione gratuita via internet della versione elettronica del dizionario latino A Latin Dictionary di Ch. Lewis e Ch.T. Short (New York 1879). Per effettuare la consultazione del dizionario si selezioni “nuova ricerca” (new search) e si inserisca la parola desiderata. Se il vocabolo è unico (ad es. domuncula) appare la definizione data del vocabolario con evidenziato in blu il passo (o i passi) dell’autore in cui tale vocabolo ricorre. Se esiste una parola omofona con differenti significati (ad esempio, cedo) bisognerà selezionare successivamente la forma richiesta (identificabile grazie alle indicazioni quantitative poste sulle singole sillabe) per poter giungere alla definizione.

New Latin Grammar, Allen-Greenough
L'opera, il cui titolo esatto è New Latin Grammar for Schools and Colleges (1872), in formato adobe .pdf è consultabile gratuitamente all'indirizzo indicato. Si tratta di un manuale di impianto tradizionale, correntemente utilizzato soprattutto in ambienti anglo-americani.

Sylva Rhetoricae

Curato dal Dr. Gideon Burton della Brigham Young University il sito è dedicato allo studio della retorica antica. Oltre a una sintetica storia della disciplina, è possibile ottenere una definizione a carattere scientifico di numerose figure retoriche, citate in ordine alfabetico nella parte destra della pagina iniziale.

Thesaurus Linguae Latinae
Sito web, a carattere informativo, sul progetto del Thesaurus Linguae Latinae di Monaco di Baviera. Obiettivo dell’Istituzione è produrre il primo lessico di lingua latina comprensivo di tutti gli autori e i testi dall’età acaica fino al 600 d.C. L’opera si basa su un archivio di circa 10 milioni di schede lessicali, tratte da tutti i testi sopravvissuti, consultabile in loco.

The Vergil project

Questo progetto, nato per iniziativa di alcuni professori dell’Università della Pennsylvania e portato avanti con la collaborazione degli studenti, è dedicato all’Eneide. Per ogni verso del poema, si possono ottenere note grammaticali, commenti critico letterari e una concordanza. Oltre a questo, sono talora disponibili anche immagini di manoscritti (spesso miniature).


Letteratura latina medievale

The Catholic Encyclopedia
In questo sito, Wikisource mette a disposizione gratuitamente la versione elettronica della Catholic Encyclopedia del 1913, libera dal copyright. Benché si tratti di un repertorio datato, risulta ancora utile per chiarire alcuni aspetti storici e culturali relativi al cristianesimo, dalle origini alla fine dell'Ottocento.

Index Thomisticus
Versione web della concordanza elettronica dell'opera di Tommaso d'Aquino realizzata da Padre Roberto Busa. Sul progetto, uno dei più antichi e longevi della storia dell'informatica umanistica, si veda R. Busa, The Annals of Humanities Computing: The Index Thomisticus, "Computers and Humanities" 14 (1980) 83-90.

Manuscrits enluminés des Bibliothèques de France

La pagina web permette di raggiungere tre grandi banche dati di testi e immagini dedicate ai manoscritti miniati di epoca medievale conservati nelle biblioteche pubbliche francesi: Enluminures: Bibliothèques municipales, Liber Floridus: Bibliothèques de l'enseignement supérieur, Mandragore: Bibliothèque nationale de France.

Scrineum
Si tratta dell'iniziativa on line di un gruppo di studiosi di diplomatica e in genere della documentazione medievale provenienti da diverse sedi universitarie italiane, nata nel 1999. Obiettivo di Scrineum è la graduale costruzione di un insieme collegato di testi, materiali, strumenti, documenti mirante a fornire un quadro vivo dei metodi, delle pratiche e dei temi di ricerca intorno ai quali si è costituita e consolidata la disciplina delle Scienze del documento e libro medievali, sperimentando le molteplici soluzioni offerte oggi dalle tecnologie digitali. Alla rubrica Rivista è possibile consultare i primi 4 numeri di Scrineum, annate 2003-2007; alla rubrica Novità risultano accessibili le nuove accessioni alle varie rubriche del sito.

Papirologia greca

Ancient Greek Music on Papyrus
Il sito presenta due frammenti di papiro provenienti dall'Egitto che contengono annotazioni musicali: The Yale Musical Papyrus e The Michigan Instrumental Papyrus. P. Yale CtYBR inv. 4510 è un frammento papiraceo degli inizi del II sec. d. C. che riporta lo schema musicale di due canzoni greche, comprese probabilmente in una raccolta di destinata ad una esecuzione cantata e suonata, dal momento che tra le righe del testo greco (probabilmente il riferimento per la parte cantata), è possibile notare la presenza di annotazioni che si riferiscono alla performance strumentale. P. Mich. inv. 1205 R è un frammento di papiro di epoca romana che riporta riferimenti musicali destinati ad una performance di tipo strumentale, probabilmente affidata ad un aulo. Installando il programma Quick Time Player è possibile ascoltare una versione di cantata di queste affascinanti melodie; mentre del secondo papiro è presente anche un approfondimento riguardante il tipo di melodia, che doveva presentare una modulazione di tipo tetracorde.

APIS (Advanced Papyrological Information System)
Il progetto APIS mira alla catalogazione elettronica di tutta la documentazione papirologica esistente. Attualmente il sito web offre la consultazione gratuita della documentazione papirologica conservata nelle collezioni statunitensi delle Università di Duke, Columbia, Princeton, Berkeley, Michigan e Yale (circa 45.000 documenti). Le schede presentano informazioni sintetiche sul singolo documento, ma si possono raggiungere informazioni molto più dettagliate e, se è disponibile, anche un collegamento ad una riproduzione fotografica.

Leuven Database of Ancient Books
Si tratta di una banca dati, pubblicata inizialmente su cd-rom, dedicata ai testi letterari su papiro, ostraca, tavolette lignee e pergamena in greco e latino dal 400 all’800 d.C. La versione on-line è regolarmente aggiornata (attualmente ospita circa 15.500 documenti), contiene un rinvio sistematico al catalogo Mertens-Pack, altre informazioni sul testo e, quando è possibile, il collegamento con un’immagine.

Papyrology Websites
Questo sito, curato da Gideon Nisbet, offre un’eccellente presentazione del patrimonio papiraceo rinvenuto nella località di Ossirinco, conservato nel Centre for the Study of Ancient Documents di Oxford. Di particolare interesse per gli specialisti risulta la sezione The Papyri che offre gli indici di tutti i volumi pubblicati dei POxy e le immagini di alcuni papiri pubblicati.

Die Papyrus-Sammlung in Köln
Nel sito è accessibile la documentazione completa relativa alla collezione papirologica greca conservata a Colonia, con immagini e bibliografia.


Papirologia generale

Accademia Fiorentina di Papirologia e di Studi sul Mondo Antico
Sito illustrativo delle varie attività dell'Accademia Fiorentina di papirologia, il cui scopo è quello di approfondire gli studi legati alla papirologia e in generale al mondo antico, per farne conoscere la civiltà e la cultura ad un pubblico sempre più vasto. La parte più rilevante per l'approfondimento della disciplina è Il Catalogo, che introduce la presentazione della Biblioteca Papirologica; essa raccoglie più di 7000 volumi e più di 2000 estratti, la schedatura dei quali è stata realizzata dalla Dott.ssa Diletta Minutoli; la pubblicazione telematica degli stessi è curata invece da Pierpaolo Borghesi.

The Arabic Papyrology Database (APD)
La banca dati contiene documenti scritti su diversi materiali, non solo su papiro, ma anche su tavolette e carta, provenienti dall'Arabia, e databili tra il VII e il XVI secolo. Tutti i documenti della banca dati sono inseriti nella sezione Papyri, che permette l'accesso diretto ai documenti. Per ogni documento viene fornita la datazione, il testo in arabo, un apparato critico e una traduzione; l'attenzione è anche posta sull'aspetto linguistico-morfologico del testo e sugli aspetti contenutistici e descrittivi dei documenti (sezione Background). Dei 150.000 testi considerati, sia su papiri, sia su carta, solo una parte (2000 documenti) è stata pubblicata e una parte ancora più esigua è stata studiata. Il primo passo verso l'approfondimento della papirologia araba, è stato compiuto tra il 2002 e il 2003, quando il team responsabile di APD ha avviato una scuola: The Arabic Papyrology School; è una scuola interattiva, realizzata in rete, che fornisce a studenti, professionisti e specialisti del settore, gli insegnamenti e gli strumenti base per la lettura dei documenti arabi.

The Papyrus Carlsberg Collection
Il sito fornisce la presentazione della Papyrus Carlsberg Collection, costituita negli anni '30 del 1900, dal Professor H. O. Lange (1863-1943), comprendente papiri in ieratico, demotico, greco, latino e arabo. I testi sono divisi in base alla lingua in cui sono scritti e per ciascun testo ne si specifica il numero che porta all'interno della raccolta, la tipologia, un riferimento al contenuto presente sul recto e sul verso, dove e da chi è stato pubblicato; eventuali particolarità sono segnalate come Notes. I papiri compresi nella sezione Arabic non sono ancora stati pubblicati. La sezione Latin Texts comprende due papiri scritti in latino, non ancora pubblicati: P. Carlsberg 555; P. Carlsberg 671. La sezione Miscellaneus presenta diverse tipologie di documenti: papiri senza testo (P. Carlsberg 53; P. Carlsberg 583); ostraca, dei quali cinque sono in copto e uno in demotico e che non sono ancora stati pubblicati; frammenti di iscrizioni in demotico di una base di una statua. La sezione Publication presenta infine l'elenco delle pubblicazioni comprendenti i testi non solo della Papyrus Carlsberg Collection, ma anche di altre raccolte e collezioni di supporto.

Recording, Processing and Archiving Carbonized Papyri Monografia elettronica, risalente al 1997, dedicata ad una disamina delle varie tecniche per trattare e riprodurre fotograficamente i papiri carbonizzati. L'opera discute i risultati raggiunti e le tecniche messe in opera dai ricercatori coordinati dal prof. Jaakko Frösén (università di Helsinki) per la decifrazione dei rotoli rinvenuti a Petra, in Giordania, nel dicembre del 1993.

Trismegistos
Portale interdisciplinare che considera testi di natura papirologica ed epigrafica provenienti dall'Egitto e dalla Valle del Nilo e collocabili tra l'800 a.C. e l'800 d.C.; testi non solo in greco, in latino ed egiziano (e sue diverse componenti linguistiche), ma anche in aramaico, cario, e in altre lingue. Oggi il portale registra 105.620 documenti, numero destinato a crescere, se si considera che nel corso di un anno sono stati aggiunti più di 5.000 documenti. Nella sezione Texts è possibile condurre la ricerca di un documento preciso attraverso l'opzione Search, oppure sceglierlo nella sezione List All che fornisce l'elenco di tutti i documenti registrati nel portale. Vi è anche la possibilità di accedere ai diversi progetti che lavorano parallelamente e in collaborazione con TM (ad es: il progetto HHP si occupa di papiri in geroglifico e in ieratico; ATE di papiri scritti in aramaico). La sezione Collections, realizzata grazie alla collaborazione della Leuven Homepage of Papyrus Collections, permette la ricerca delle raccolte contenute nel portale (1.390 nel giugno 2008, in continuo aggiornamento: nel giugno 2007 erano 1.262). Archives comprende l'elenco degli archivi ai quali i testi provenienti dall'Egitto greco-romano, appartengono; al momento vi sono registrati 381 archivi (nel giugno 2007 erano348). Nel portale sono state aggiunte, nel corso di quest'ultimo anno, tre sezioni. People non è ancora attiva; Places presenta un elenco comprendente i nomi delle località dell'Egitto greco-romano oggetto della ricerca papirologica ed epigrafica; questa sezione è realizzata anche grazie al contributo fornito dal Fayum Project of KULeuven (al quale è possibile accedere direttamente dal portale TM) e dal progetto Multilinguism and Multiculturalism in Graeco-Roman Egypt. L'elenco raccoglie i nomi di 10.122 località; infine la sezione Bibliography (TM Bib) -in via di costruzione-, facilita la ricerca nel portale dei testi, fornisce informazioni precise riguardanti una determinata pubblicazione e un aiuto per la decifrazione delle abbreviazioni con le quali i documenti sono indicati e che spesso sono differenti nelle diverse discipline. DL (Demotistische Literaturubersicht) pur facendo parte di questa sezione, si concentra solo su testi demotici. Un'utile sezione -Downloads- permette di scaricare i programmi dall'Institut francais d'Archeologie Orientale (IFAO) per una visualizzazione dell'alfabeto delle lingue in cui i testi sono stati scritti.