Biblioteca di Papirologia

La Biblioteca di Papirologia è composta per circa la metà dalla collezione libraria del prof. Achille Vogliano, che è stata donata della famiglia in parte nel 1957, appena dopo la morte dell’eminente studioso, e successivamente nel 2003. Il fondo Vogliano è completamente catalogato e le notizie bibliografiche sono accessibili attraverso il catalogo di Ateneo.

Nel 2005 è stato fondato il Centro interdipartimentale di Papirologia ‘Achille Vogliano’ che ha contribuito ad arricchire e aggiornare la collezione libraria, soprattutto con la finalità di affiancare e supportare le ricerche condotte dal Centro. Questa raccolta è in fase di catalogazione dal 2016.

La raccolta bibliografica comprende monografie, saggi ed edizioni di classici, lessici, studi filologici e grammaticali di greco e latino. Vi si aggiungono pubblicazioni di riferimento e bibliografie fondamentali per la ricerca nell’ambito della papirologia e studi di storia dell’arte egizia, greca e romana.

La biblioteca è l'unica in Italia a possedere tutte le edizioni di papiri greci e latini, che vengono acquistate con regolarità. Inoltre comprende un numero cospicuo di edizioni di papiri demotici e copti. Sono presenti anche varie pubblicazioni sui contesti archeologici, storici e geografici di reperimento, insieme a studi di paleografia greca e latina, biografie e studi in onore di filologi e studiosi e resoconti di viaggio.

Le più importanti riviste accademiche che si occupano di studi classici e papirologia sono qui completamente raccolte e il loro abbonamento è tuttora attivo. Ricca è anche la collezioni di estratti.

La disposizione dei volumi è a scaffale aperto: le sezioni sono organizzate secondo le principali tematiche di studio e in base ai luoghi di conservazione dei papiri.