Prestito interbibliotecario

indice paragrafi

Per gli utenti interni

Sono ammessi al servizio di prestito interbibliotecario: 

  • gli utenti interni (gli utenti istituzionali dell'Università degli Studi di Milano e il personale medico, tecnico e infermieristico della Fondazione Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena);
  • i docenti, gli studenti e il personale tecnico-amministrativo dell'Università Milano Bicocca e dell'Università dell'Insubria;
  • gli studenti Erasmus;
  • gli utenti esterni portatori di malleveria (lettera di presentazione di un docente dell'Ateneo o di un medico della Fondazione Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena).

    Si possono richiedere fino a 3 documenti per volta posseduti da altre biblioteche; i costi di spedizione sono a carico dell'utente.
    La richiesta può essere effettuata direttamente in biblioteca, oppure servendosi dell'apposito modulo online.
    La durata del prestito dipende dalle condizioni della biblioteca prestante. Non sono ammesse proroghe. 
    Se la biblioteca prestante lo richiede o le condizioni dei volumi lo rendono necessario, i libri devono essere consultati in biblioteca; alla scadenza dei termini di prestito, vanno restituiti alla biblioteca prestante, anche qualora l'utente, debitamente informato, non ne abbia preso visione.

 


Per gli utenti esterni e le altre biblioteche

Se sei un utente esterno e vorresti prendere in prestito un libro custodito nella nostra biblioteca, puoi rivolgerti alla tua biblioteca di riferimento e chiederle di inoltrarci una richiesta di prestito interbibliotecario.

Il servizio è rivolto alle biblioteche esterne all'Ateneo; ogni biblioteca può richiedere tramite e-mail (bibliomedpc@unimi.it) fino ad un massimo di 3 volumi per volta. La durata del prestito è di 20 giorni dalla data di spedizione dei volumi; non sono ammesse proroghe.  È richiesto un rimborso delle spese di spedizione; la restituzione dei volumi è a carico della biblioteca richiedente.
In caso di mancata restituzione, la biblioteca richiedente è tenuta a rimborsare il valore dei volumi alla biblioteca prestante.