Sede della Biblioteca: presso la ASST 'Fatebenefratelli-Sacco'  
Via Grassi 74 - 20157 Milano
Telefono: 0039 02503 19601/3/4/ - 19657  Fax: 0039 02503 19602
Pagina Facebook Biblioteca Malliani  

Orario: lunedì e venerdì ore 8.30-18.00;
             da martedì a giovedì ore 8.30-19.00 (uscita ore 18.45)

Sede Biblioteca Malliani


Notizie dalla biblioteca

Evento
lunedì 19 settembre 2016

30 SETTEMBRE 2016: INAUGURAZIONE CENTRO DI RICERCA PEDIATRICA 'ROMEO ED ENRICA INVERNIZZI'

Venerdì 30 settembre 2016 alle ore 10.30 si terrà l'inagurazione del Centro di Ricerca Pediatrica 'Romeo ed Enrica Invernizzi' dell'Università degli Studi di Milano.
L'evento avrà luogo presso l'Aula Magna del Polo Didattico di Vialba (via G.B. Grassi, 74 Milano).
La Fondazione Invernizzi ha finanziato con un contributo di 12 milioni di euro il progetto della Statale di un Centro per la Ricerca in Pediatria, da realizzarsi tramite il raccordo tra l’Ospedale 'Luigi Sacco' e l’Ospedale dei Bambini 'Vittore Buzzi'.
Il progetto finanziato dalla Fondazione Invernizzi ha visto la creazione di una struttura presso i nuovissimi spazi dei laboratori dell’Ospedale Sacco.
La struttura sarà in costante collegamento con l’Ospedale Buzzi, dove è già in atto il programma di Regione Lombardia 'Nuovo Buzzi', per dotare l'area metropolitana di Milano di una struttura poli-specialistica dedicata esclusivamente alla cura del bambino.
Link inaugurazione Centro di ricerca pediatrica 'Romeo ed Enrica Invernizzi'

Avviso
lunedì 5 settembre 2016

COLLABORAZIONI 150 ORE PER STUDENTI IN BIBLIOTECA

Da oggi è possibile iscriversi al bando per 5 collaborazioni 150 ore presso la nostra Biblioteca.
- Scadenza bando: 30 settembre 2016 ore 16.00;
- Prova di valutazione: 6 ottobre 2016 ore 10.30 presso Aula PC della Biblioteca;
- Requisiti richiesti:
a) essere iscritti al Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia - Polo Vialba
oppure a uno dei seguenti Corsi di Laurea triennali: C.d.L. in Infermieristica, C.d.L. in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica, C.d.L. in Terapia della neuro-psicomotricità dell’età evolutiva, C.d.L. in Logopedia.
b) aver superato almeno due quinti degli esami (ovvero due quinti arrotondati per difetto dei crediti previsti dal piano di studi prescelto, con riferimento all’anno di iscrizione);
c) non essere eletti nel Consiglio di Amministrazione e nel Senato Accademico;
- Durata collaborazione: 150 ore, da svolgersi dal 07/10/2016 al 31/07/2017, un turno alla settimana con orario: 14.00-18.00 oppure 15.00-19.00.
Bando 5 collaborazioni 150 ore in Biblioteca (formato .pdf)
Link al bando Unimi n. 125/2016

 

Notizia
lunedì 5 settembre 2016

LA FONDAZIONE GIMBE TRADUCE LA AGREE REPORTING CHECKLIST PER IL CONTROLLO DI QUALITA' DELLE LINEE GUIDA

La Fondazione GIMBE ha realizzato di recente la versione italiana dell'AGREE Reporting Check-list, riservata a istituzioni e società scientifiche che intendano redigere Linee guida per la pratica clinica, rispettando i principi di qualità, chiarezza e trasparenza.
Nel 2003 il gruppo AGREE (Appraisal of Guidelines, Research and Evaluation) ha creato lo strumento omonimo, aggiornato nel 2009: AGREE II è uno standard internazionale per valutare la qualità delle Linee guida.
L'AGREE Reporting Check-list è il nuovo strumento destinato a coloro che "producono" Linee guida ed è particolarmente adatto alla valutazione di Linee guida già pubblicate.
Traduzione AGREE Reporting Checklist (formato .pdf)
Sito web Fondazione GIMBE

Notizia
lunedì 12 settembre 2016

LINEE GUIDA PER L'ASSISTENZA AGLI ADULTI NEL FINE VITA

Sulla rivista opena access "Evidence", a cura della Fondazione GIMBE, è stato pubblicato un articolo che contiene le Linee guida per l'assistenza degli adulti nel fine vita.
Trattandosi di situazioni estremamente delicate, anzichè seguire rigidi protocolli, sarebbe preferibile ascoltare le esigenze e le preferenze dei pazienti per creare piani assistenziali individualizzati.
Allo scopo di migliorare la formazione dei professionisti sanitari e l'organizzazione dei servizi di assistenza, la Fondazione GIMBE ha sintetizzato in questo articolo le più recenti raccomandazioni del National Institute for Health and Care Excellence (NICE) sull’assistenza agli adulti nel fine vita.
Linee guida per l'assistenza nel fine vita (formato .pdf)
Link articolo rivista 'Evidence' Fondazione GIMBE
 

Notizia
lunedì 29 agosto 2016

INDAGINE ISTAT IN ITALIA SUI FATTORI DI RISCHIO PER LA SALUTE

Segnaliamo all'utenza un'indagine Istat del luglio scorso, condotta in Italia, sui quattro 'Fattori di rischio per la salute' ovvero l'abitudine al fumo, l'eccesso di peso, la sedentarietà e il consumo di alcol.
Risulta che l'abitudine al tabacco in Italia sta calando: cede al vizio 'solo' un italiano su cinque e tra il 2001 e il 2015 la percentuale di fumatori over 14 è scesa dal 23,7% al 19,6%.
Purtroppo l'Italia continua ad essere tra i paesi più pigri d'Europa: nel 2015 il 39,9% della popolazione non ha praticato sport nè alcun tipo di attività fisica. Per questo gli Italiani, soprattutto di sesso maschile, sono sempre più grassi: il 45% della popolazione adulta pesa troppo e il 9,8% di essa è obesa.
Nonostante la pigrizia e il sovrappeso, va ricordato che l'Italia è il 3° Paese al mondo per longevità e speranza di vita.
Indagine ISTAT sui Fattori di rischio per la salute (formato .pdf)
Sito web ISTAT

Notizia
venerdì 22 luglio 2016

RICERCA IPASVI: CARENZA DI INFERMIERI E SERVIZI DI CURA A RISCHIO

Di recente il quotidiano digitale "Sanità 24" de "Il Sole 24 Ore", disponibile nella Biblioteca Digitale di Ateneo, ha pubblicato una ricerca condotta dalla Federazione nazionale IPASVI, sulla condizione della forza lavoro infermieristica in Italia, Regione per Regione (dati 2014).
Dai dati della ricerca emerge che il numero degli infermieri è troppo basso per garantire sicurezza ed efficienza dei servizi: mancano circa 47.000 unità di personale per raggiungere livelli accettabili.
Inoltre tagli alla spesa e blocchi del turn over hanno fatto perdere, in 5 anni, circa 7.500 lavoratori, soprattutto nelle regioni in piano di rientro.
Anche le retribuzioni si sono ridotte e il rapporto infermieri/medici, che a livello ottimale sarebbe di 3:1, in alcune Regioni si ferma a malapena a 2.
Inoltre l'età media dei professionisti aumenta, per il mancato ricambio generazionale, e gli infermieri over 50 risultano meno adatti a turni pesanti e manovre rischiose. Infine è aumentata sul territorio la richiesta di assistenza infermieristica capillare: in Italia i pazienti non autosufficienti, cronici e comunque fragili, che necessitano di assistenza h24, sono più di 16 milioni.
Indagine IPASVI (formato .pdf)

 

Notizia
mercoledì 20 luglio 2016

RACCOMANDAZIONI DEL NICE SUL TRATTAMENTO DELLA TUBERCOLOSI

La Fondazione GIMBE, in assenza di recenti Linee Guida nazionali, ha realizzato la sintesi in italiano delle Raccomandazioni del NICE (National Institute for Health and Care Excellence), aggiornate al 2016, sulla diagnosi, terapia, gestione e prevenzione della Tubercolosi (Tbc).
Dal 2009 il trend dei casi di Tubercolosi (Tbc) è in diminuzione, soprattutto in Italia; nel Regno Unito però l'incidenza di questa patologia rimane alta rispetto ad altri Paesi europei. Inoltre la malattia, nonostante consistenti evidenze scientifiche che hanno assegnato un preciso ruolo ai nuovi test diagnostici e standardizzato il trattamento della TBC latente e di quella multi-farmaco-resistente, documentando l’efficacia di strategie per garantire l’aderenza terapeutica, viene spesso gestita con strategie diagnostico-terapeutiche obsolete.
Raccomandazioni NICE Tubercolosi - traduzione in italiano (formato .pdf)
Sito web Fondazione GIMBE - traduzione Raccomandazioni NICE Tubercolosi
 

Avviso
lunedì 4 aprile 2016

ON LINE IL NUOVO SITO WEB DELLA ASST 'FATEBENEFRATELLI-SACCO'

Segnaliamo che è attivo il nuovo sito web della ASST 'Fatebenefratelli-Sacco', costituita il 1° gennaio 2016 e composta da 4 Presidi Ospedalieri:
- Presidio Ospedaliero Fatebenefratelli e Oftalmico
- Presidio Ospedaliero 'Macedonio Melloni'
- Ospedale 'Luigi Sacco'
- Ospedale pediatrico 'Vittore Buzzi'.
Il nuovo sito, con una veste grafica rinnovata, nuovi contenuti e una maggiore facilità di ricerca e navigazione, diventerà il portale di accesso unico ai singoli presidi, con lo scopo di migliorare i servizi socio-sanitari per i cittadini.
Link al sito ASST Fatebenefratelli Sacco


Avviso
mercoledì 24 febbraio 2016

29 FEBBRAIO 2016: AVVIO DEL SERVIZIO FOTORIPRODUZIONI CON TESSERA ROSSA

Segnaliamo agli utenti che, a partire da lunedì 29 febbraio, verrà avviato il nuovo servizio di fotoriproduzioni con la tessera rossa.
La nuova tessera rossa permetterà, oltre alle funzioni accessibili con la tessera blu, di lanciare le stampe dal computer personale (installando un apposito driver) o da smartphone e tablet (scaricando l’App MyPrint).
A breve seguiranno maggiori informazioni e dettagli sul servizio. 


Notizia
martedì 12 gennaio 2016

NUOVE NOMINE PER LA ASST 'FATEBENEFRATELLI SACCO'

Dal 1° gennaio 2016 l'Ospedale 'Luigi Sacco' fa parte ed è sede legale della ASST 'Fatebenefratelli Sacco'.
L'Azienda Socio Sanitaria Territoriale comprende, come presidi ospedalieri, oltre al Sacco e al Fatebenefratelli e Oftalmico, anche l'Ospedale 'Macedonio Melloni' e l'Ospedale dei Bambini 'Vittore Buzzi'.
Alessandro Visconti è il nuovo Direttore Generale, Tommaso Saporito è il Direttore Sanitario, Sergio Tadiello è il Direttore Amministrativo e Gemma Lacaita è il Direttore Sociosanitario.
Buon lavoro a tutti i nuovi Direttori!

 


Avviso
lunedì 2 novembre 2015

LIBRI IN MOVIMENTO TRA LE BIBLIOTECHE UNIMI

Vi ricordiamo che in Ateneo è attivo il servizio di prestito intrasistemico 'Libri in movimento'.
Per tutti gli studenti e i docenti della Statale, è possibile richiedere libri in prestito o copie di articoli posseduti da biblioteche diverse da quella di riferimento ed avere il materiale comodamente consegnato nella propria biblioteca.
Così si muovono i libri, non gli utenti!
Per saperne di più: Libri in movimento UniMi


Notizia
giovedì 15 ottobre 2015

IN BIBLIOTECA IL VOLUME DI ALBERTO MALLIANI 'Medico sempre. Lezioni di buona sanita'

A quasi dieci anni dalla scomparsa, è stato pubblicato il volume 'Medico sempre. Lezioni di buona sanità' di Alberto Malliani (1935-2006), medico al quale è intitolata la Biblioteca, già direttore del Dipartimento di Scienze Cliniche presso l'Ospedale Sacco.
Curato da Nicola Montano, medico del Sacco e allievo di Malliani, e da Giangiacomo Schiavi, vice-direttore del 'Corriere della sera', il libro raccoglie scritti e interventi di questa grande figura. Unico italiano del gruppo di medici che nel 1985 hanno ricevuto il Premio Nobel per la Pace, Malliani è stato anche direttore di Vidas, l'associazione di volontari impegnati nell'assistenza gratuita ai malati terminali.
Fin dai suoi primi articoli, Malliani si è interrogato sulla sua professione di medico: in questo libro sono riuniti i suoi scritti più efficaci su temi di grande attualità, dall'etica in medicina al rapporto medico-paziente, dall'eutanasia alle speranze dei giovani medici e alla necessità di un impegno da parte dell'intera classe medica per creare una sanità migliore.
Il volume è collocato nella sezione 'Medicina e letteratura' ed è disponibile al prestito per 30 giorni.


Notizia
martedì 1 settembre 2015

LA BIBLIOTECA MALLIANI A SCAFFALE APERTO

La Biblioteca 'Alberto Malliani' è una biblioteca A SCAFFALE APERTO.

CONSULTAZIONE
Gli utenti possono gestire in piena autonomia le loro ricerche: possono cercare da soli i libri e consultarli in Biblioteca, senza passare dal banco. Se hanno bisogno di aiuto, il personale è a disposizione ed è sempre possibile effettuare ricerche tramite l'OPAC.

TERMINATA LA CONSULTAZIONE, GLI UTENTI DEVONO LASCIARE I LIBRI SUI CARRELLI ROSSI COLLOCATI IN BIBLIOTECA. I LIBRI NON DEVONO ESSERE RICOLLOCATI NEGLI SCAFFALI.

Il materiale è collocato anche nel soppalco, al di sopra delle sale A e B: sugli scaffali è presente l'indicazione delle materie trattate dai volumi. Nell'atrio della Biblioteca si trova anche un totem 'riassuntivo' con la disposizione del materiale.

PRESTITO
Per richiedere un libro in prestito, occorre rivolgersi al personale della Biblioteca. Al banco vengono registrati:
- i libri in consultazione per la sola giornata, se si intende portarli fuori dalla Biblioteca;
- i libri per il prestito a domicilio (22 giorni);
- i libri per il prestito weekend (venerdì-lunedì).

ATTENZIONE: Un ristretto numero di libri (di particolare pregio e valore) rimane a scaffale chiuso ed è:
- consultabile solo in Biblioteca;
- non disponibile al prestito.