Consultazione

La consultazione del materiale bibliografico posseduto dalla biblioteca è aperta a tutti. 

 È possibile richiedere per la consultazione le risorse della biblioteca al punto di accoglienza nei seguenti orari:

  • lunedì – giovedì 9.30 – 17.30
  • venerdì 9.00 – 15.30

Le richieste vengono evase entro 30 minuti dalla presentazione. In alternativa, gli utenti istituzionali dell'Ateneo possono inoltrare la richiesta di prestito on-line tramite il Catalogo online. I libri richiesti saranno disponibili dalle ore 9.30 della mattina seguente.

É possibile consultare (e non prendere a prestito) le riviste presenti in biblioteca.

Per consultare i fondi archivistici è necessario presentare una richiesta di autorizzazione, scaricabile sia nel box nella colonna a destra della pagina, che deve essere controfirmata dal responsabile della biblioteca. La richiesta può essere trasmessa via fax (02-50312616), per posta ordinaria o per posta elettronica (biblio.filo@unimi.it). Le richieste di riproduzione saranno valutate caso per caso e su richiesta scritta e motivata dell’interessato.

Per consultare i fondi librari della biblioteca, ad eccezione dei fondi Dal Pra e Neri, e i libri antichi (con collocazione: 3L. ANT.) è necessario compilare il modulo per la consultazione scaricabile nel box "Modulistica per la consultazione" della colonna a destra della pagina, che sarà firmato dal responsabile della biblioteca.

 La biblioteca è dotata di tre sale per lo studio e la consultazione per complessivi  90 posti; sono inoltre previste prese elettriche per l'utilizzo di computer personali. Nelle diverse sale è possibile consultare il Catalogo online contenente tutti i volumi posseduti selezionando la Biblioteca di Filosofia.
Per conoscere la disposizione dei testi nelle sale, si consiglia di consultare lo schema delle collocazioni della biblioteca e la mappa della biblioteca.

La biblioteca è dotata inoltre di una saletta multimediale al pianterreno, intitolata alla memoria del Prof. Corrado Mangione dove è possibile visionare CD-ROM, microfilm, VHS e la collezione di DVD.

L’uso delle sale di lettura al solo fine di studio con materiale proprio è riservato agli studenti di Filosofia, agli studenti di "corsi singoli" di area filosofica e ai portatori di malleveria con autorizzazione firmata da un docente del Dipartimento di Filosofia. L’ingresso quindi deve essere autorizzato dai bibliotecari che assegnano anche i posti a sedere. Al momento dell’arrivo, gli utenti sono tenuti a compilare la carta di ingresso e a lasciare  un documento che attesti l’iscrizione all’università e a un corso di laurea in Filosofia (tesserino magnetico, libretto universitario o certificato Sifa di iscrizione). All’utente verrà consegnato un contrassegno numerico che andrà restituito al momento dell’uscita. Ne sono dispensati i docenti afferenti all'Ateneo.

Agli studenti degli altri corsi di laurea dell'Ateneo e agli utenti esterni sono riservate le postazioni presenti al punto di accoglienza della biblioteca.

 L’accesso alla Biblioteca digitale è regolato in base alle licenze d’uso stipulate con gli editori (vedi Carta dei servizi SBA) ed è riservato al corpo docente, al personale tecnico-amministrativo dell'Ateneo e e agli studenti dell’Università degli Studi di Milano.