Voi siete qui

Software per bibliografie

Conrad von Soest 

 

Le citazioni bibliografiche servono ad indicare le fonti di informazione cui si fa riferimento in un testo. É necessario citare le fonti:

  • per rispettare la proprietà intellettuale e le leggi sui diritti d’autore, evitando così il plagio
  • per dare la possibilità di reperire il testo originale
  • per sostenere e documentare le argomentazioni delle proprie ricerche.

Vi segnaliamo anche le Guide edite dal Dipartimento di Filosofia per i laureandi trattano anche di questo argomento:

Esistono diversi stili citazionali, che variano a seconda dell'area disciplinare di appartenenza. Questi i principali:

Per saperne di più:

Sono disponibili software di gestione bibliografica che gestiscono bibliografie permettendo di importare, catalogare e organizzare citazioni bibliografiche provenienti da banche dati online e da altre fonti secondo diversi stili citazionali. Consentono inoltre di condividere bibliografie, archiviare e annotare i pdf degli articoli che interessano. Molto utile è la scheda comparativa dei programmi di gestione bibliografica presente in Wikipedia.

Ecco alcuni software free:

 

logo Citavi

Citavi è il software sviluppato dalla Swiss Academic Software, pensato soprattutto in riferimento all'attività accademica, che consente di importare, ricercare (banche-dati EBSCO, Ovid, Pro­Quest, Elsevier, Thomson Reuters, Google Scholar e PubMeb), selezionare e classificare riferimenti bibliografici. É gratuito fino a 100 titoli.

Logo CiteULike

CiteULike è il software free web realizzato nel 2004 da Richard Cameron che consente di salvare, organizzare e condividere on line le citazioni salvate. É in altre parole un social bookmarking service. Funziona con tutti i browser e non necessita di instrallazione.

 

EndNote logo

EndNote Basic/Web è un programma che permette di gestire bibliografie personali importando citazioni bibliografiche dai risultati delle ricerche effettuate nelle banche dati e nei cataloghi on-line. Per utilizzare Endnote occorre accedere alla lista alfabetica delle banche dati della Biblioteca digitale di Ateneo, oppure  digitare direttamente l'indirizzo http://www.myendnoteweb.com e registrarsi per il primo utilizzo o infine accedere alla banca dati Web of Science e cliccare su EndNote.

Per approfondimenti:

 

Mendeley logo

Mendeley è un software gratuito di gestione bibliografica e un social network per ricercatori. Ha  versione Web e una scaricabile su PC (entrambe sincronizzabili) che permettono di importare documenti (in PDF), citazioni da banche dati e pagine web direttamente in Word e OpenOffice formattando in più di mille stili citazionali.
Grazie ad un accordo con Elsevier la versione Institutional è gratuitamente a disposizione di tutti gli utenti con casella di posta @unimi.it con maggiori funzionalità (ad es. 100 GB di memoria e la possibilità di creare un illimitato numero di gruppi di lavoro).
Il Servizio bibliotecario d'Ateneo organizza corsi per imparare ad usarlo.

Per approfondimenti:

 

Zotero logo

Zotero è un software free per la gestione di dati bibliografici tratti dal web sviluppato dal Center for History and New Media della George Mason University di Fairfax (Virginia). É un estensione di Firefox integrabile con i programmi di scrittura e consente la sincronizzazione online e la generazione di citazioni nel testo, di note a piè di pagina e di bibliografie. Consente di salvare gratuitamente pdf, immagini o snapshot fino a 300MB. Superata questa soglia ci sono degli abbonamenti diversi a seconda dello spazio di memoria messo a disposizione.

Per approfondimenti: