Videosorveglianza

Informativa per il trattamento dei dati personali per sistemi di videosorveglianza ai sensi dell’art. 13 del d. lgs. n. 196/2003

1. Premessa
Ai sensi dell’art. 13 - D. Lgs. n. 196/2003, del Provvedimento Generale del Garante per la protezione dei dati personali dell’ 8/4/2010 e degli artt. 7 e 19 del Regolamento d’Ateneo in materia di protezione dei dati personali, l’Università degli Studi di Milano, Biblioteca di Studi giuridici e umanistici informa tutti gli utenti che presso i corridoi di accesso alla Sottocrociera e alla Common Law sono state installate delle apparecchiature di videosorveglianza. Idonea cartellonistica avvisa gli utenti in transito della presenza delle telecamere.

2. Finalità del trattamento
I dati personali raccolti e trattati, tramite il sistema di videosorveglianza, sono le immagini di persone e cose che si trovino a transitare nel raggio d’azione di tali sistemi.
Gli impianti installati raccolgono immagini in formato digitale e sono in funzione per 24 ore al giorno, 7 giorni su 7.
Le 7 telecamere sono dislocate nelle seguenti posizioni:

  1. ingresso Common Law
  2. seconda uscita Sottocrociera su Common Law
  3. ingresso principale Sottocrociera
  4. uscita principale Sottocrociera
  5. uscita Sottocrociera verso il garage
  6. prima uscita Sottocrociera verso San Nazaro
  7. seconda uscita Sottocrociera verso San Nazaro

Tali dati vengono trattati esclusivamente per il perseguimento delle finalità istituzionali dell’Ateneo ed in particolare al fine di tutelare le persone e il patrimonio universitario.

3. Modalità del trattamento
La raccolta dei dati avviene nel rispetto dei principi di pertinenza, completezza e non eccedenza in relazione ai fini per i quali sono trattati.
Le immagini raccolte sono trattate in osservanza dei principi di liceità, correttezza e trasparenza, previsti dalla legge, anche con l’ausilio di strumenti informatici e telematici atti a memorizzare e gestire i dati stessi e comunque in modo tale da garantirne la sicurezza e tutelare la massima riservatezza dell’interessato.
Le immagini provenienti dalle telecamere 3 e 4 poste all’ingresso e all’uscita della sala, vengono registrate e conservate per il tempo strettamente necessario alla verifica superato il quale le stesse vengono cancellate, fatto salvo particolari esigenze connesse a festività o chiusura di uffici o edifici o su specifico ordine dell’Autorità giudiziaria o di polizia giudiziaria.
Le immagini provenienti dalle altre telecamere vengono registrate solo in caso di attivazione del sistema di allarme collegato alle porte di uscita per un totale di 40 secondi; le immagini vengono conservate per il tempo strettamente necessario alla verifica superato il quale le stesse vengono cancellate, fatto salvo particolari esigenze connesse a festività o chiusura di uffici o edifici o su specifico ordine dell’Autorità giudiziaria o di polizia giudiziaria.

4. Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di Responsabili o Incaricati
Le immagini raccolte e registrate saranno trattate nel rispetto della vigente normativa in materia ed in ogni caso esclusivamente dai dipendenti della Biblioteca di Studi giuridici e umanistici. Le immagini raccolte e registrate potranno essere comunicate agli uffici dell’Università qualora si rendesse necessario per ottemperare alle finalità istituzionali e specifiche di cui al precedente punto 2.
Al di fuori dei predetti casi, le immagini acquisite possono essere comunicate ad Enti e/o Istituzioni in tutti i casi indicati da obblighi di legge e/o regolamento e nel caso in cui si renda necessario eseguire specifici ordini dell’Autorità Giudiziaria o della Polizia Giudiziaria.

5. Diritti dell'Interessato
Ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. 196/2003 l’interessato può esercitare:

  • il diritto di conoscere: 
    1. l’origine dei dati personali
    2. le finalità e modalità del trattamento
    3. la logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici
    4. gli estremi identificativi del titolare, dei responsabili dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza.
  • il diritto di ottenere a cura del titolare o del responsabile senza ritardo:
    1. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati
    2. l’attestazione che le operazioni di cui alla precedente lettera a) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
  • il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta.

6. Titolare e Responsabili del trattamento
I diritti possono essere esercitati con richiesta al Titolare (Università degli Studi di Milano – Divisione Attività Legale – Ufficio Legale via Festa del Perdono n. 7 – 21022 Milano) e al Responsabile del trattamento, individuato nella persona della dott. Mario Di Bono, direttore della Biblioteca di Studi giuridici e umanistici.