Prestito per il Diritto allo studio

A partire da luglio 2016 la nuova Biblioteca Biomedica di Città studi ha preso in carico i libri di testo dell’ex Consorzio CIDiS collocati in via Valvassori Peroni 21. Sono tutti disponibili al prestito e possono essere cercati, prenotati e richiesti in prestito nel Catalogo online dell'Ateneo, nella biblioteca denominata “Biomedica Città studi. Diritto allo studio”.

Le condizioni per la fornitura del prestito sono le stesse dell’ex CIDiS:

Durata del prestito: 90 giorni
Numero massimo di libri prestabili per volta: 7
Durata di ciascuna proroga: 30 giorni
Numero massimo di proroghe: 5

In caso di ritardo nella restituzione dei volumi superiore a 3 giorni, si applica automaticamente una sospensione dal servizio di prestito per un numero di giorni doppio rispetto al ritardo cumulato. In caso di ritardo superiore ai 60 giorni, si applica inoltre agli studenti universitari una sospensione di tutti gli atti riguardanti la carriera.

I libri devono essere restituiti nello stesso stato in cui sono stati consegnati.
Al momento del prestito, ricordarsi di controllare lo stato del libro e di segnalare se ci sono segni a matita, a penna o se il volume è danneggiato.

Alla restituzione i libri sottolineati a matita verranno fatti cancellare, i libri segnati con penna, evidenziatore o danneggiati verranno fatti riacquistare.

Per maggiori dettagli, consulta il regolamento del servizio.

Gli studenti già laureati e non ancora iscritti a master, dottorati o scuole di specialità unimi, a differenza di quanto accadeva per il CIDiS, non sono ammessi al prestito esterno; in alternativa è possibile ottenere il prestito con la garanzia di un docente dell’ateneo, consegnando in Biblioteca un modulo compilato e firmato (malleveria).